Le 12 cose che solo chi è cresciuto con dei genitori severi può capire

martedì 26 gennaio 2016

Per seguire la mia rubrica  Le 10 Cose segui la mia pagina Facebook cliccando QUI



1. Sei sempre stata la prima persona a dover tornare a casa quando uscivi con i tuoi amici.

2. Chiedere il permesso per dormire a casa di un amico/a ha sempre richiesto 37 ore di preparazione mentale, e una presentazione powerpoint del perché i tuoi genitori si debbano fidare di te.

3. Quando i tuoi amici organizzavano qualcosa per il giorno dopo, tu sapevi che i tuoi genitori avrebbero detto a prescindere no, perché a loro è richiesto un preavviso ALMENO 4 giorni prima.

4. Hai sempre dovuto aspettare che fossero di buon umore per chiedergli qualcosa.

5. A volte, quando chiedevi il permesso per fare qualcosa, facevo gli occhioni dolci e dicevi "no vabbè, tanto mi dirai di sicuro di no..." ancora prima di chiederglielo per cercare di far loro tenerezza.

6. Dovevi decidere se uscire il venerdì sera o il sabato sera, perché sapevi che non c'era modo che dessero l'ok per entrambi i giorni.

7. Comprendi IL DOLORE ATROCE di quando i tuoi amici cambiavano organizzazione e piani, e devi OGNI VOLTA rispiegare ai tuoi genitori cosa avresti fatto e dove saresti andato.

8. Hai sempre mentito. Riguardo tutto. Lo fai anche ora.

9. Non hai mai detto parolacce in loro presenza prima di iniziare le scuole superiori.

10. I discorsi a cena sono sempre stati centrati sulla scuola e i tuoi voti a scuola, MAI sulla tua vita sentimentale e la tua vita sociale, perché per quanto loro ne sappiano, tu non hai mai avuta una.

11. Se non rispondi ad anche solo UNA chiamata, per loro starai sicuramente fumando "quella canna" con "quell'amico" che hanno sempre sospettato ti trascinasse in brutte strade.

12. Stai sempre attento a fare battute in presenza dei tuoi genitori, perché sai che c'è il rischio che possano prendere la cosa seriamente, ed estrarne un discorso morale di 45 minuti.


Post tradotto e riadattato dal sito americano thoughtcatalog.


Share on :

33 commenti:

  1. Perfettamente ragione

    RispondiElimina
  2. Tutte e dodici! Fiera dei miei genitori. Anche se severi mi hanno cresciuta con educazione e rispetto per tutto!

    RispondiElimina
  3. preciso su alcuni punti ma con il tempo i genitori cambiano lo erano con me hanno visto che stavo cambiando sono diventati flessibili

    RispondiElimina
  4. Solo un paio di precisazioni: Punto9:fino al liceo? Ahah almeno fino all'università. E punto10: Vero eccetto le occasioni in cui mia sorella a tavola mi chiede "come va con il ragazzo?" E mio padre si strozza con il cibo..scena epica

    RispondiElimina
  5. Le parolacce le ho iniziate a dire solo finite le superiori e xk ha iniziato x prima mia madre. Aggiungo che con mio padre non le dico ancora adesso! (23 anni) e non siamo una famiglia casa e chiesa!

    RispondiElimina
  6. Genitori di merda... Ahahha

    RispondiElimina
  7. A parte la 11, il resto assolutamente tutte, almeno con me, perchè mia sorella più piccola è esente da tutte.
    Non siate sempre così asfissianti con i figli, non ve ne saranno sempre grati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa identica cosa: fratello minore (per di più unico maschio in tutto il gruppo di cugini) liberissimo di fare quel che gli pare senza temere conseguenze... ci dovrebbe essere un punto 13: quella rara volta che i tuoi genitori entrano in contatto con un tuo amico (inclusi eventuali fidanzati che sono più una sorta di "amici speciali") parte l'interrogatorio su titoli di studio, biografia, fedina penale, varie ed eventuali (dei miei amici vennero a farmi visita per i miei 16 anni... l'imbarazzo è stato tale che da allora faccio di tutto per non far entrare i miei in contatto con qualunque dei miei amici... e ora ho 26 anni!!!)

      Elimina
  8. E proprio x aver vissuto una vita giovanile così difficile mi ero promesso di non essere così severo con i miei figli.... ma purtroppo non ha ripagato..No non è stato il massimo.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco esatto,stessa cosa.alla fine mancanza di rispetto totale.Ho dovuto abdicare e tornare a fare "il genitore signorsí"

      Elimina
  9. Tutti i figli un giorno se saranno fortunati diventeranno genitori e quel giorno capiranno tante cose.Ma soprattutto la cosa più importante della loro vita diventera il bene dei propi FIGLI che da genitore cercherà di fare il meglio possibile.

    RispondiElimina
  10. Sempre, la storia della mia vita

    RispondiElimina
  11. Tutte emerite stronzate che fanno solo i genitori che hanno dei figli che non si sanno difendere da soli. Incazzarsi e affrontare le ingiustizie è la prima cosa da fare per debbellarle! Lo dico per esperienza

    RispondiElimina
  12. Concordo con tutte tranne che con la 11
    Per mia esperienza anche questo aggiungerei;:"se non fai le pulizie di casa non esci per un mese e non puoi più giocare con il computer"
    Però grazie a loro ora ho un educazione e vedere che certi ragazzi di oggi sono così sboccati vuol dire che non ci sono più genitori di una volta (24)

    RispondiElimina
  13. aggiungo:
    13)non puoi neanche azzadarti a chiedere se puoi andare in vacanza con gli amici, se non è con loro è un NO categorico
    14) discoteca? cos'è una discoteca? non puoi metterci piede fino a quando vai a vivere da sola.

    RispondiElimina
  14. Questo non è essere severi,è essere un po' chiusi mentalmente. Spiegate ai vostri figli il perchè dei vostri no e lasciate che esprimano il loro punto di vista. Crescete dei ragazzi che sappiano farsi le proprie ragioni,non abbassare il capo alla prima ingiustizia. Il vostro ruolo non è comandare,è educare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo al 100% questo vuol dire far si che i figli vivino serenamente la propria vita senza preoccupazioni e anche ad aiutarli nel costruire il proprio futuro.
      Questa è la risposta giusta.

      Elimina
  15. È cosí,ed è una merda avere dei genitori "severi"!

    RispondiElimina
  16. Avete la mamma troia

    RispondiElimina
  17. I miei non sono stati severi, ma non ho mai mentito, hanno sempre saputo tutto ed erano i primi con i quali mi confidavo. Preferisco un figlio che mi rispetti, non che sia terrorizzato da me, sennò poi ti ritrovi una figlia incinta a 16 anni e non sapevi neanche fosse fidanzata. Ipocriti.

    RispondiElimina
  18. A parte la 11, le altre sono tutte dannatamente azzeccate!!!

    RispondiElimina
  19. fino ai 18 anni avevo l'obbligo di rientrare alle otto di sera, certo che non è stato facile comprendere fino in fondo perché i tuoi compagni erano liberi di fare quello che volevano e tu no, ma a distanza di anni sono contenta di essere rimasta fuori da "certe cose" anche grazie all'educazione ricevuta

    RispondiElimina
  20. Me!
    Ma la severità non è questa
    Severità è pretendere ordine, autonomia, responsabilità, studio

    RispondiElimina
  21. Ai miei genitori ho detto che il mio ragazzo è gay,per evitare domande. Educando in questo modo i tuoi figli,li costringi a tagliare i ponti appena andranno a vivere a casa loro. Non è impedendo di avere una vita sociale che li terrai al sicuro. Perché se io mi voglio fumare una canna,me la posso fumare a scuola. O a casa,mentre non ci sei. Non mi stancherò mai di dirlo: ci vorrebbe un patentino per essere genitori,un po' come quando si vuole adottare un bambino

    RispondiElimina
  22. I miei sono ancora peggio lol

    RispondiElimina
  23. Mia madre era così però io sono talmente tonta che non le dicevo bugie. 😂

    RispondiElimina

 
Copyright © 2015 BGAS
Distributed By My Blogger Themes | Design By Herdiansyah Hamzah
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...